Novita': aggiunto sondaggio, iscrizione a mezzo Blogger, abilitazione commenti, barra di ricerca sugli articoli in alto a sinistra



giovedì 10 gennaio 2013

Processo telematico in cassazione

Partira' il processo telematico in cassazione, per l'ambito relativo al deposito degli atti.

Per la prima volta, in assoluto, l'introduzione di nuovi servizi avvera' con una fase di sperimentazione:
ma soprattutto per la prima volta in assoluto viene comunicata una roadmap, successiva alla fase di analisi, definendo i termini con cui verra' avviata una sperimentazione.

In passato il deposito degli atti (nel lontano 2006) e' stato oggetto di sperimentazione, ma, tale attivita' era una sperimentazione "limitata" con i risultati ben noti:
il sistema dei depositi e' stato usato in produzione per un mese nel 2007 ed e' subito partita la totale revisione della gestione dei depositi (di fatto e' stato buttato tutto via, ed il deposito atti con xml-fo e' stato abbandonato a favore di un semplice xml + pdf).

Anche per il passaggio dalla CPECPT alla PEC era prevista una sperimentazione, che, di fatto forse per dei problemi nel collaudo dei sistemi PEC, e' mutata da una attivita' pubblica e con numeri sostanziali, in una attivita' privata con numeri limitati.

L'introduzione della consultazione dei servizi del giudice di pace sincroni, era stata attivata in passato direttamente in produzione, con l'opzione che un ambiente di test sarebbe poi forse stato reso disponibile (poi forse anche la documentazione del servizio...).

Oggi, l'attivazione del processo telematico per la cassazione, paventata dal lontano luglio 2009, viene messa nero su bianco, segnalando che un gruppo di lavoro ha valutato la struttura degli atti per il "ricorso introduttivo", il "ricorso successivo", il "contro ricorso", il "contro ricorso incidentale" e altri atti successivi in corso di causa. La documentazione verra' pubblicata nella sezione bozze del PST. A fronte di un collaudo che verra' effettuato entro la prossima primavera, sara' possibile effettuare dei test, quindi ad esito positivo della sperimentazione il servizio potra' essere attivato in via definitiva.

Nessun commento:

Posta un commento