Novita': aggiunto sondaggio, iscrizione a mezzo Blogger, abilitazione commenti, barra di ricerca sugli articoli in alto a sinistra



martedì 4 dicembre 2012

Avvocati e periti: OBBLIGO telematico da giugno 2014

C'e' un anno e mezzo, tra noi e l'obbligo di utilizzo del PCT.

Il decreto sviluppo bis impone dal 30 giugno 2014 l'uso del deposito telematico degli atti per avvocati e periti.

Maggiori dettagli, man mano il decreto sara' illustrato...

martedì 27 novembre 2012

dal 30 chiude tutto fino al 3

Dalle ore 15.00 di venerdi 30 fino a  lunedi 3 dicembre, chiudo tutto dal portale del ministero a tutti i PDA per interventi improrogabili lato Impianto elettrico del DGSIA.

lunedì 22 ottobre 2012

l'avvocatura ringrazia

L'avvocatura avra' modo di cogliere con profonda felicita' la notizia che a breve, dopo oltre un'anno di attivita' pagata dallo stato italiano per lo sviluppo di questi servizi, partiranno le consultazioni dei dati connessi ai registri dei tribunali, cioe' del contenzioso civile etc, etc, per le aziende e per le persone fisiche.

Questi dati sono oggi consultabili nella forma anonima, ma, a breve saranno consultabili in chiaro, sia da parte delle persone fisiche che da parte delle societa'.

Perplessita' solleva il fatto che da marzo gli schemi necessari a realizzare queste funzioni sarebbero pronti stando a quanto evidenziato dal fornitore, nonche alla presenza oggi tra i PdA di quello della camera di commercio che puo' funzionare solo grazie a questi schemi:
il problema e' che ufficialmente questi schemi non sono utilizzabili. Nuovamente dunque c'e' qualche difficolta' presso il ministero nel comprendere come evitare interventi anomali sul mercato.

Da domani dunque gli avvocati troveranno banche (una in particolare), pronte a scaricare in proprio i dati dati tribunali (ci sono fin troppo chiacchiere sul fatto che almeno una banca e' ben piu' informata dell'avvocatura):
il tutto sara' sicuramente per garantire un miglior accesso alla giustizia, peccato che il canale su cui passano tutti dai giudici ai cancellieri, dagli avvocati, alla banca (ops banche), e' lo stesso e non viene allargato solo perche' ne aumentano gli utilizzatori.

Che problemi ha il canale in questione? niente cosucce, tipo che a Torino ad un certo punto cancellieri e giudici non riuscivano a consultare perche' il canale era "ostruito"...

Probabilmente ai cittadini interessa di piu' avere una giustizia equa, certa e celere, ma, purtroppo l'informatica e' poco utile in questi casi:
quindi tanto vale aiutare la prima banca che bussa alla porta.

mercoledì 20 giugno 2012

E il sitri.....

E il SISTRI non c'e' piu'.....

Cosa mai hanno in comune il SISTRI ed il PCT?

bhe... :-) ci sono contratti che riportano gli stessi nomi...

... e' con vero tormento nel cuore che salutiamo il SISTRI.

Ciao SISTRI, Ciao

martedì 8 maggio 2012

Consolle Avvocato

Scopro solo oggi che il termine "consolle avvocato" e' un marchio registrato dalla Netservice nel 2007: scoperta avvenuta a mezzo avvocato della Netservice, che mi ha spedito una PEC, diffidandomi dall'uso del dominio consolleavvocato.it registrato tempo fa.

Non metto in alcun dubbio che il termine in oggetto sia un marchio registrato, non avendo motivo di farlo, ma, mi lascia perplesso il fatto che fino al 2007 il DGSIA abbia divulgato un applicativo dal termine "redattore avvocato" e dal 2007 l'applicativo divulgato dal ministero abbia il nome "consolle avvocato", e venga divulgato da questo link:
http://www.processotelematico.giustizia.it/pdapublic/index.jsp?sid=1&id=6&pid=6
(basta cliccare la parola "Fai click qui per installarlo")

Tutto dal manuale, al programma, al link, al logo del ministero cita il termine "consolle avvocato".

Nel programma in questione non traspare in nessuno modo che la proprieta' del programma possa essere di terzi, ne che il nome sia un marchio registrato.

Eh bhe

martedì 31 gennaio 2012

Avvio valore legale notifiche telematiche

Dal 31 gennaio 2012, parte il valore legale delle notifiche telematiche su tutti i tribunali italiani a mezzo PEC.

... da qualche parte ne parlera' anche il ministero (spero...)