Novita': aggiunto sondaggio, iscrizione a mezzo Blogger, abilitazione commenti, barra di ricerca sugli articoli in alto a sinistra



venerdì 22 aprile 2011

Dott. Aprile su Italia Oggi

In un articolo pubblicato su Italia Oggi, il dott. Aprile ha illustrato il passaggio alla PEC
(il materiale e' coperto da copyright, quindi non e' lecito riportare l'articolo integrale).

In sostanza il direttore del DGSIA illustra come il livello di sicurezza viene innalzato (la PEC ha una SLA di 99.99, mentre il precedente servizio aveva una SLA di 99.5).

Il problema e' che ad oggi e' "scoppiato" solo il servizio del MINISTERO stesso, e non risultano provvedimenti ne verso il fornitore, ne verso altri, quindi parlare di livelli di servizio (SLA) non ha alcun senso, ne ha senso parlare si un aumento della sicurezza.

Il governo ha, piu' che lecitamente, deciso di diffondere la PEC e basare molti servizi sulla PEC:
e' decisamente spiacevole che questa scelta venga giustificata con motivazioni vaghe, perche' l'aumento di sicurezza tra PEC e CPECPT a livello di SLA e' pari solo allo 0.49% circa, ed in termini di sicurezza pratica, sapere che il DGSIA non e' intervenuto nell'indicare quanto meno di CHI SIA la responsabilita' dell'implosione del servizio per due mesi, non giova al buon nome del PCT.

Certamente la PEC ha piu' "controllori", quindi all'atto pratico e' palese che in futuro se il servizio implodera' ancora, saranno coinvolti molti piu' enti e ministeri e la questione non potra' essere "dimenticata" o "superata" con leggerezza.

Nessun commento:

Posta un commento