Novita': aggiunto sondaggio, iscrizione a mezzo Blogger, abilitazione commenti, barra di ricerca sugli articoli in alto a sinistra



martedì 16 febbraio 2010

(2) Il deposito telematico dei documenti in cassazione

Ho un documento XSD per il doposito in cassazione, ma non mi ricordo da dove l'ho scaricato!

Ho chiesto in DGSIA, ma loro non hanno pubblicato nessun documento ufficiale, quindi non e' della DGSIA.

Tra l'altro il documento contiene una marea di codici, ma ed e' un po complicato da riportare (non era esattemente un XSD fatto e finito).

Sto tentando di capire da dove l'ho preso, perche' se non ricordo la fonte non ho idea di quanto sia valido il documento stesso: spero quanto prima di risolvere il mistero.

PS
Ad oggi non si possono fare depositi a valore legale in cassazione, il documento e' utile solo se in futuro il PCT viene applicato alla cassazione per consultazione e deposito, quinsi se il documento che ho qui e' il documento che verra' usato quando il deposito in questa forma avra' valore legale.

mercoledì 3 febbraio 2010

Chi lo ha detto? / formati dei file nei depositi

Nell'ambito del processo civile telematico, chi ha detto:
"Posso allegare qualsiasi tipo di documento al fascicolo?
Possono essere allegati tutti i tipi di file, tranne quelli con estensione .doc e .docx."
L'affermazione e' falsa, ma c'e' da chiedersi come si trovi ancora oggi sul sito di un'azienda che si occupa del PCT: la cosa procura non pochi brividi conoscendone la fonte...

L'atto principale deve esssere un file PDF prodotto non mediante la scannerizzazione, ma con stampa da programma su stampante PDF, cosi' che il giudice che lo riceve possa "copiarlo in tutto o in parte" con le funzioni di taglia/incolla. Chi ha OpenOffice basta che usi la funzione di export, chi ha Acrobat invece puo' scriverlo direttamente in formato PDF.

I documenti successivi all'atto, possono essere nei soli formati previsti dal ministero, dal punto di vista legale: ma da quello pratico, usare un file TIFF o altri formati rischia di essere molto pericoloso perche' questi documenti vanno visualizzati (e/o stampati?) dal giudice che per farlo ha a disposizione un computer su cui magari nessuno ha caricato un visualizzatore per i file TIFF.

martedì 2 febbraio 2010

(1) Il deposito telematico dei documenti in cassazione

Pur non avendo notizie complete su come dovrebbe essere il deposito telematico di un documento in cassazione, ho dato un'occhiata ad un'XSD che pare definirne la struttura.

Ho chiesto l'XSD originale alla DGSIA nella speranza che sia stato pubblicato, perche' il documento che ho letto io non l'ho avuto dal sito del ministero, in effetti ci sono parecchi documenti sul sito del ministero, ho qualche difficolta nel leggere la mole completa dei documenti, perche' al momento mi sto concentrandomi su nove atti relativi alle esecuzioni immobiliari (ne ho completati 4).

Lo schema dovrebbe essere disponibule sul percorso http://schemi.processotelematico.giustizia.it/cassazione/introduttivi/v1/Ricorso.xsd

Putroppo il percorso schemi o non esiste o non e' accessibile al pubblico, percui ho difficolta' a capire lo scopo di indicare un nome se poi questo non ha una applicazione pratica: ho chiesto al DGSIA se il percorso esiste e se puo' essere reso pubblico.

Ho una esperienza limitata con schemi XSD, XML, etc percui non ho ancora potuto approfondire se la prassi di indicare un percorso inensistente abbia fondati motivi.

Nei prossimi giorni provero' a dettagliare il contento di Ricorso XSD