Novita': aggiunto sondaggio, iscrizione a mezzo Blogger, abilitazione commenti, barra di ricerca sugli articoli in alto a sinistra



venerdì 20 febbraio 2009

Polisweb Asincrono vs Sincrono - Parte 1

Nell'ambito del PCT il polisweb e' inteso sostanzialmente come un servizio per la consultazione dei dati di un tribunale in sola lettura. I dati disponibili riguardano un fascicolo/pratica, le modifiche che il fascicolo ha subito (elencate in un'agenda) e le future scadenze (termini ed udienze): le funzioni di ricerca permettono di eseguire ricerche su tutti i dati o parte dei dati.

L'ambio del polisweb attualmente riguarda la consultazione dei dati del contenzioso civile, il tribunale del lavoro, la volontaria giurisdizione e le esecuzioni.
Mancano al momento quindi cassazione, tar, giudice di pace etc etc.


Quale scopo ha'?

Il polisweb permette di sapere cosa e' successo in tribunale senza andare in tribunale, chiedendo lumi a voce ad un cancellerie, consumando il tempo di un cancelliere ed il proprio.


Polisweb asincrono
Il polisweb asincrono e' un archivio, o meglio la copia di un archivio, con i dati dei tribunali aggiornati al giorno precedente(in linea di massima): il nome esatto era inizialmente PdA asincrono, cioe' punto di accesso asincrono, perche' i dati non vengono visualizzati in tempo reale.

Non tutti i polisweb o meglio non per tutti i tribunali, sono disponibili gli stessi servizi: sul sito del ministero c'e' un elenco che segnala presso quali tribunali non sono disponibili volontaria giurisdizione o esecuzioni etc etc.

La caratteristica principale del Polisweb asincrono e' che i dati sono visualizzati tramite un sito web "statico" ma non nel senso trazionale: nel senso che la modalita' di ricerca e presentazione dei dati sono definiti da un sito web del ministero. Per questo motivo ogni singola richiesta di modifica al sito deve passare per il ministero della giustizia (e la trafila burocratica e' un po lunga).

Questo polisweb ha pero' un vantaggio, rispetto al successivo: tutti gli utenti sono iscritti "in massa" al serzio, quando un'ordine acquisisce il servizio tramite un fornitore-


Polisweb sincrono
Il polisweb sincrono fa parte del PdA o piu' correttamente del PdA Sincrono, che permette di leggere e scrivere dati su un tribunale. Nello specifico il polisweb sincrono si occupa solo di consentire la lettura dei dati, e rispetto a quello asincrono visualizza i dati in tempo reale.

Tra le differenze rispetto al polisweb asincrono quella che scomparira' a breve e' che al momento e' possibile consultare solo il contenzioso civile e il tribunale del lavoro, ma il ministero dovrebbe consentire durante il 2009 l'accesso alle esecuzioni ed alla volontaria giurisdizione.

Una differenza che invece piu' importante e' che il sito web del polisweb sincrono va scritto ex-novo dal fornitore, che pero' al momento puo' ancora richiedere il vecchio JPW (java polis web) versione 3 (nel DM 17.7.2008 e' previsto che in futuro ogni fornitore realizzi il proprio).

Scrivere ex-novo un polisweb significa interfacciarsi tramite i servizi web al Gestore Centrale per consultare gli archivi di un tribunale in tempo reale (gli schemi dei servizi web sono stati aggiornati nel DM 17.7.2008, ma sono sostanzialmente similari alle versioni degli scorsi 3 anni).

Le funzioni dei web service non rivoluzionano in toto l'accesso ai dati (almeno al momento), questo perche' se si volesse ottenere il codice fiscale di una delle parti di un fascicolo/pratica, questa informazione non e' comunque disponibile, ma certamente e' possibile adattare al meglio le informazioni disponibli perche' siano piu' adeguate alle modalita' in cui lavora uno studio legale: quanto meno ogni modifica molte modifiche possono essere apportate in tempi brevi, senza dover scomodare il Ministero della Giustizia.

Nessun commento:

Posta un commento