Novita': aggiunto sondaggio, iscrizione a mezzo Blogger, abilitazione commenti, barra di ricerca sugli articoli in alto a sinistra



venerdì 25 gennaio 2008

Il "caso" Milano

Milano e' stata la prima sede in cui il PCT ha trovato applicazione.

L'attivita' nel tribunale di Milano e' partita dal 11 dicembre 2006, durata per tutto il 2007 fino ad oggi. Il 18 gennaio 2008, con l'evento nel tribunale di Milano vi e' stata una prima occasione di tracciare un bilancio della situazione.

Perche' Milano?

Milano non era sede di sperimentazione, come Padova, Bari etc, quindi dunque come ha fatto l'ordine di Milano a concretizzare il PCT?

Presumibilmente la risposta va ricercata in fattori concomitanti:
  • da un lato si partiva con il decreto ingiuntivo e questo ha un "valore ed un interesse" elevato in una metropoli con un'altissima concentrazione di aziende che necessitano ogni giorno del decreto stesso, per non parlare del fatto che lo strumento informatico diveniva accessibile ad un elevato numero di avvocati
  • il presidente dell'ordine degli avvocati ha sostenuto questa attivita', attivita' che senza il supporto e l'impegno dell'ordine non si poteva certo concretizzare. L'Ordine, con la fattiva collaborazione della cattedra di informatica giuridica dell'Universita' degli Studi di Milano - Facolta' di Giurisprudenza, ha organizzato e continua ad organizzare diversi corsi di formazione specifica per tutti gli avvocati che vogliono utilizzare il sistema oltre ad aver aperto uno sportello di assistenza permanente a supporto di tutte le attivita' del PCT.
  • Tribunale, Magistrati, Cisia, Ordine degli Avvocati hanno collaborato per raggiungere un risultato, passando anche attraverso strumenti come la commissione mista, la "mist(ic)a" che grazie alla ricerca di prassi condivise ha consentito di superare i problemi di adattamento della procedura telematica alle previsioni del codice di procedura civile.
  • Vi e' stato un supporto a queste attivita' che e' passato anche attraverso l'universita', in particolare della cattedra di informatica giuridica dell'Universita' degli Studi di Milano - Facolta' di Giurisprudenza.

Nessun commento:

Posta un commento