Novita': aggiunto sondaggio, iscrizione a mezzo Blogger, abilitazione commenti, barra di ricerca sugli articoli in alto a sinistra



venerdì 18 gennaio 2008

18 Gennaio Milano - PCT 1 anno di Lavori

Il 18 gennaio presso il TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO vengono presentati i risultati di un anno di decreto ingiuntivo telematico, attivita' svolta nella stessa Milano nell'ambito del PCT, dove il decreto ingiuntivo e' stato il primo atto che gli avvocati hanno potuto scrivere al PC, firmare con smartcard ed inviare direttamente in tribunale, senza muoversi dal loro ufficio (attivita' partita il 1 dicembre 2006 e svolta fino ad oggi).

A Milano verra' presentata ufficialmente la nuova versione del redattore, lo strumento per produrre, firmare e consegnare al tribunale gli atti, tracciando un bilancio sull'attivita' fin qui svolta: principali relatori l'Avv. Paolo Giuggioli presidente dell'Ordine degli avvocati di Milano http://www.ordineavvocatimilano.it e tenace sostenitore di Miano come sede di innovazione, il Dott. Brescia che sovraintende al PCT per conto del Ministero della Giustizia e la Dott. Daniela
Intravaia Dirigente CISIA

Giusto l'anno scorso il 17 gennaio il Ministro Mastella in un incontro nello stesso tribunale si impegnava a sostenere le attivita' connesse al PCT, per poi di li a poco garantire nuovi fondi e personale per queste attivita', ponendo in una data di chiusura dei lavori : entro il 2010 il PCT sara' obbligatorio per tutti (articolo 6)
http://www.giustizia.it/dis_legge/xvleg/ddl_ufficio_per_il_processo.htm#6

La giustizia si sta informatizzando ed e' ipotizzabile che nel corso del prossimo anno il PCT dovra' estendersi a nuove sedi e il numero degli atti utilizzabili dovra' essere ampliato : lo scopo e ridurre i tempi della giustizia.

Del nuovo redattore e' stata pubblicata una demo disponibile qui :
http://www.processotelematico.giustizia.it/pdapublic/index.jsp?sid=1&id=6&pid=6


Il redattore in demo e' scritto in java, sostituisce il precedente in visual basic, riduce la dipendenza da word e da windows, ed infine si basa su regole semplificate, per ridurre problematiche e costi di implementazione.

Nessun commento:

Posta un commento